La Storia

 

La Storia della C.O.F.
La “C.O.F.” Casa di Orientamento Femminile “Maria Assunta” di Montano Lucino nasce nel 1957, da un’iniziativa di Adele Bonolis, come risposta al bisogno di accoglienza di ex prostitute che dopo la chiusura delle case chiuse,  seguito dell’applicazione della legge Merlin, si trovano di fatto abbandonate a sé stesse.

La C.O.F. oggi
Oggi la casa si occupa del reinserimento sociale di donne in difficoltà, straniere o italiane, che hanno subìto violenza domestica, che vivono con gravi disagi sociali e familiari.
Il principio fondamentale che crediamo di aver assorbito da Adele Bonolis è l’accoglienza alla persona: dare una casa alle donne che arrivano da noi, offrire loro un riparo fisico e mentale, un sostegno per poter ricominciare. E’ questo lo spirito che anima la C.O.F, un’accoglienza che è attitudine spontanea, prima che missione sociale.

Presidente: Ornella Gambarotto 
imprenditrice con il cuore che ha portato la sua esperienza di donna determinata e temeraria alla COF: “Amare, accogliere l’altro vuol dire agire per l’altro” e sotto la guida attenta della Direttrice Emilia Mancinelli qui alla COF si lavora concretamente per garantire nuove opportunità alle donne e migliorare e potenziare la struttura. In una casa, nella propria casa ci si deve sentire a proprio agio e la COF è la casa di tutte, un rifugio affettivo, da cui ripartire, in un clima di solidarietà e rispetto reciproco tra donne.